TRAFFICO

Agrigento, nuove rotatorie per la viabilità cittadina

AGRIGENTO. Ha individuato i "nodi critici" per incidentalità e per flusso veicolare. Ha stabilito quali aree siano idonee ad essere pedonali, quali invece a "traffico moderato" con il limite a 30 chilometri orari, quanti parcheggi ancora servono - e dove recuperarli - per Agrigento.

È il Pums, il piano che consentirà la riorganizzazione della mobilità urbana che è stato approvato, nella serata di venerdì, dal Consiglio. "Gli assi di intervento su cui si muove - ha spiegato, ieri, durante una conferenza stampa svoltasi a palazzo dei Giganti, il sindaco Lillo Firetto - sono ben 20 ed affrontano i sistemi ecosostenibili a guida controllata, la sosta, la sicurezza stradale, le zone a traffico moderato e la cosiddetta mobilità dolce, oltre a quella pedonale. Questi assi configurano una serie di obiettivi: incentivo dell'uso del mezzo pubblico, della bici, razionalizzazione della sosta, promozione dell'intermodalità, alta capacità e frequenza di collegamenti con i Comuni vicini. E' probabilmente - ha commentato l'amministratore - l'atto di maggiore incidenza amministrativa approvato dal Consiglio in questo anno e mezzo di mandato amministrativo".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X