agrigento, ercole, tempio, terapia, Agrigento, Cultura
IL CASO

Tempio di Ercole ad Agrigento, inizia la "terapia"

AGRIGENTO. Una colonna - una di quelle più "usurate" dal tempo - è stata già ingabbiata. Le aree "degradate" vengono impregnate di silicato e poi si procede ad un bendaggio di sostegno e protezione per effettuare il consolidamento. Si sono concentrati sul tempio di Ercole i lavori per la manutenzione e conservazione del patrimonio. Un nuovo approccio - quello voluto dal Parco archeologico e paesaggistico Valle dei Templi - per mantenere integri i monumenti, senza dover ricorrere alle più dispendiose operazioni di restauro. Costeranno poco più di 313 mila euro i nuovi interventi di manutenzione e conservazione avviati sui templi.

Per mantenere intatti i monumenti archeologici del Parco è, dunque, - secondo l'obiettivo perseguito - "necessario porsi, nei confronti della loro conservazione, in un'ottica diversa da quella che fino ad oggi si è adottata. Non dobbiamo più restaurare come opera di necessità - scrive, ancora, il Parco - ma intervenire gradualmente e costantemente con un'ordinaria manutenzione che tenda, con piccoli interventi, a preservare nel tempo i monumenti della Valle". Ed è dunque in quest'ottica che il nuovo programma di interventi prevede un piano di manutenzione ed un ponderato elenco di operazioni di restauro ritenute prioritarie ed inderogabili. Ad approvare la proposta dei nuovi lavori era stato, naturalmente, il direttore del Parco Giuseppe Parello.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Agrigento: i più cliccati