SAN GIOVANNI DI DIO

Morì in ospedale, tre medici rinviati a giudizio ad Agrigento

di

AGRIGENTO. L’infarto intestinale, se diagnosticato in tempo, poteva essere tamponato e il paziente si sarebbe salvato: per tre medici dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento è stato disposto il rinvio a giudizio. Non luogo a procedere, invece, per un quarto sanitario coinvolto nell’inchiesta.

Queste le decisioni del giudice dell’udienza preliminare Alessandra Vella che ha accolto quasi interamente le richieste della Procura di disporre l’approfondimento dibattimentale per fare luce sulla morte di Antonio Carlino, 48 anni, di Palma di Montechiaro.

A processo andranno Antonio Maniscalco, Michele Castellano e Danilo Turco. La prima udienza è in programma il 23 marzo davanti al giudice monocratico del tribunale di Agrigento. Non luogo a procedere per Alessio D’Angelo, anch’egli in servizio nel reparto di Chirurgia come gli altri imputati.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X