COMUNE

Nomina di dirigenti a Licata, esposto in procura

di

LICATA. L’associazione Periscopio, di cui è responsabile Mirko Cardella, ha chiesto con una nota scritta, al sindaco Angelo Cambiano di annullare, in autotutela, le determine 79 e 80 del 30 dicembre 2016 con le quali è stata avviata la selezione per la copertura con contratto a tempo determinato di 3 anni per il posto di dirigente contabile dei servizi finanziari e per un posto di dirigente tecnico, in quanto – secondo l’associazione - illegittime e adottate in violazione di legge. L’esposto, oltre al sindaco è stato inviato alla Procura di Agrigento, alla Prefettura di Agrigento ed all’autorità anticorruzione.

“La corretta fonte normativa a cui bisogna fare riferimento – secondo Periscopio - è l'articolo 90 del testo unico degli enti locali e l'applicazione, al caso di specie, dell'articolo 110 deve ritenersi improprio. Le determine sindacali adottate vanno considerate illegittime con la consequenziale adozione di opportune “ordinanze di revoca”. Si chiede alla Procura della Repubblica di Agrigento ogni ampia valutazione in relazione ai fatti denunciati e se gli stessi risultano penalmente rilevanti. Il Comune di Licata ha previsto l’assunzione con contratto a tempo determinato di anni 3 per un posto di dirigente contabile dei servizi finanziari e per un dirigente tecnico.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X