LA VERTENZA

Calcestruzzi Belice, il caso finisce in Parlamento

di
belice, calcestruzzi, parlamento, Agrigento, Economia
I lavoratori della Calcestruzzi Belice

MONTEVAGO. L’onorevole Tonino Moscatt, deputato nazionale del Pd, interverrà, questa mattina, in Aula, alla Camera, sulla vicenda della Calcestruzzi Belice, dichiarata fallita per un debito di 30 mila euro con l’Eni.

«Il debito era in fase di accertamento da parte di altro tribunale – dice il parlamentare nazionale – ed a causa di questo ‘corto circuito istituzionale’ l’azienda è stata chiusa ed i dipendenti licenziati. Senza voler fare la caccia alle streghe – aggiunge Moscatt – ho chiesto come il governo si stia adoperando per verificare le responsabilità soggettive che hanno causato tale corto circuito con conseguente licenziamento del personale e la chiusura di tutte le attività connesse all’azienda in questione. Ho chiesto, altresì, come l’esecutivo intende intervenire per aiutare il personale licenziato, conclude Tonino Moscatt».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X