SICUREZZA ALIMENTARE

Controlli a Sciacca, un maxi-sequestrodi 1.750 chili di pesce

di

SCIACCA. È di 1750 chili di pesce sequestrato e 3 mila euro di sanzioni elevate il bilancio di un’operazione di polizia marittima effettuata ieri dall’ufficio Circondariale Marittimo di Sciacca.

Alle 9,30 circa i militari, a seguito di normali controlli in ambito portuale, hanno riscontrato a bordo di un furgone isotermico un ingente quantità di prodotto ittico privo della prevista etichettatura riportante le informazioni generali utili alla rintracciabilità e alla tracciabilità del prodotto ittico. Così è scattato il sequestro di tutto il pesce a bordo del mezzo: circa 1500 kg di pesce sciabola (Lepidopus Caudatus) e circa 250 kg di gambero rosa (Parapenaues Longirostris).

Il Circomare è poi riuscito a risalire al motopesca che aveva effettuato la cattura senza provvedere all’atto dello sbarco e della vendita del pescato all’apposizione della prevista etichettatura sulle cassette.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook