IL CASO

Canicattì, consorzio "Tre Sorgenti" moroso: tagliati telefono ed elettricità

CANICATTI'. Il consorzio acquedottistico «Tre Sorgenti» di Canicattì, che non riesce a pagare gli stipendi ai propri dipendenti, adesso è senza collegamento telefonico e senza elettricità: a causa della morosità i servizi sono stati tagliati negli uffici di largo Verri. Il personale da oltre sette mesi non percepisce lo stipendio e il mese scorso sono state pignorate dai creditori le somme dei conti del consorzio. Il presidente dell'ente, Mauro Porcelli, chiede un intervento della Regione siciliana.

Dei giorni scorsi la notizia che diversi istituti scolastici di Messina e anche numerosi uffici, tra cui quali il Comune stesso e il Palacultura, sono rimasti senza telefono e senza internet per una bolletta non pagata di 200 mila euro. Una stessa situazione era accaduta già a ottobre per il mancato pagamento di un'altra utenza.  Molti dipendenti non hanno potuto svolgere il proprio lavoro
perchè non hanno potuto utilizzare il telefono. I dirigenti scolastici sono infuriati con l'amministrazione perchè il taglio delle utenze sta creando seri disagi all'interno degli istituti. La Telecom ha specificato che continuerà a tagliare le utenze, fin quando non sarà saldato il debito. L'amministrazione ha però assicurato che presto verrà saldata la somma.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X