Canicattì, Comune a «caccia» degli evasori

di
canicattì, tasse, Agrigento, Economia

CANICATTI'. L’amministrazione comunale cerca di far cassa puntando a riscuotere quanto più possibile dei tributi non pagati entro le scadenze normali.

Il nuovo responsabile di posizione organizzativa “Canoni e tributi”, Antonio Pontillo, infatti è riuscito nonostante il margine di tempo risicato a far pubblicare all’albo pretorio entro la fatidica scadenza del 31 dicembre scorso tre diversi ruoli a riscossione coattiva relativi alle annualità 2009, 2010 e 2011. Solo nei primi due casi si tratterebbe di tributi per i quali non c’è stata successiva “adesione” ai precedenti avvisi da parte dell’amministrazione comunale relativi all’Imposta Comunale sugli Immobili.

Proprio per questo la somma che si dovrebbe potere riscuotere è contenuta: 123.715 euro a carico di 306 diversi contribuenti. Molto più sostanzioso invece l’incasso che si prevede per l’annualità dell’ICI relativa al 2010.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

 

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Agrigento: i più cliccati