LA TRAGEDIA

Bimba morta a Campobello, ascoltati la madre e il nonno

di

CAMPOBELLO DI LICATA. Il giorno di Capodanno la piccola Grace Gattabuia Li Calzi, avrebbe compiuto tre anni. La bambina, morta a causa di un televisore vecchio modello che le è piombato addosso lasciandola a terra senza vita, era nata il primo gennaio del 2014. La madre, Vanessa Li Calzi, è giovanissima.

Quando Grace era venuta al mondo lei aveva 17 anni. Oggi ne ha 20 ed è distrutta dal dolore. Sul suo profilo Facebook Vanessa Li Calzi scrive: «Essere mamma giovane significa che ci siamo incontrate un po' presto. Ma significa anche che ti amerò per molto più tempo. Non mi hai rubato nessun futuro me ne dai ogni giorno uno tutto nuovo». Una frase che fa restare senza parole alla luce di come è andata. I carabinieri, su disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento, sostituto Alessandra Russo, hanno ascoltato la madre e il nonno, Calogero Li Calzi, le uniche persone che erano in casa, in contrada Milici, tra Campobello e Ravanusa, quando si è verificato il fatto, mercoledì 28 dicembre.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook