TRIBUNALE

Nell’incidente morì il figlio: condannato aragonese

di

ARAGONA. Condannato con l’accusa di avere provocato la morte del figlio. Il settantenne Salvatore Giambrone patteggia la pena e rifiuta di difendersi pur di porre fine alla vicenda giudiziaria che lo ha visto coinvolto dopo l’incidente che è costato la vita al figlio Antonino, 36 anni, sbalzato fuori dall’abitacolo del Fiat Iveco e rimasto schiacciato sotto la ruota anteriore del camion.

Ieri mattina il giudice dell’udienza preliminare Stefano Zammuto ha ratificato l’accordo processuale fra il suo difensore, l’avvocato Rosa Salvago, e la Procura della Repubblica che prevede l’applicazione della pena di un anno e quattro mesi di reclusione.

L’anziano, al quale veniva contestato l’omicidio colposo, avrebbe mantenuto una condotta di guida imprudente superando il limite di velocità previsto dalla segnaletica.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook