ARCHEOLOGIA

Favara, in mostra la ricostruzione del volto di una donna di 6 mila anni fa

di

FAVARA. Ad appena dieci chilometri da Agrigento riemerge una straordinaria storia di cinquemila anni raccontata da una mostra allestita nelle sale del Castello chiaramontano di Favara.

La mostra è intitolata «Storie Sepolte». Si tratta di un itinerario virtuale dei siti più significativi del territorio di Favara, ma in particolare illustra lo scavo della necropoli preistorica di contrada Scintilia.

Viene esposta la ricostruzione del volto di una donna, a cui è stato dato il nome di “Sofia”, sepolta in una delle tombe della necropoli, datata agli inizi del IV millennio a.C.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook