AGROALIMENTARE

Menfi, iniziative per valorizzare l'olio di oliva

AGRICOLTURA, menfi, olio, Agrigento, Cronache dell'agricoltura, Economia
Olio d'oliva

MENFI. La magia dell'autunno e i sapori della cultura contadina. Con Feudotto, il 12 e 13 novembre, un ricco programma di iniziative, a frantoio aperto. Un viaggio nei segreti dell'olio extra-vergine d'oliva: dalla raccolta del frutto dall'albero sino alla bottiglia. L'oro verde di Menfi e la cucina del territorio, una simbiosi di genuinità tutta da scoprire.

Menfi e il suo territorio sono oramai considerati uno scrigno prezioso, dove identità contadina, natura incontaminata e colture di tradizione, si combinano regalando un "vissuto" autentico e innovativo della Campagna siciliana. Novolio 2016, promosso da Feudotto - uno dei marchi di riferimento dell'eccellenza olearia della DOP Val di Mazara - rappresenta un passepartout d'eccezione con cui svelare questo universo sensoriale legato all'olio d'oliva e alla buona tavola del contadino. L'appuntamento, a frantoio aperto, è per Sabato 12 e domenica 13 novembre quando, tecnici ed operatori, appassionati del buon cibo e le famiglie con bambini, si daranno appuntamento a Menfi per partecipare attivamente al momento conclusivo dell'annata agraria: la raccolta delle olive e la produzione dell'olio.

Tutto il territorio è percorso da trattori e piccoli mezzi con cui vengono trasportate le olive al frantoio. Un'intera comunità al lavoro, dopo trebbiatura e vendemmia, è impegnata nella raccolta delle olive di famiglia, con l'orgoglio di rinnovare un'antica tradizione ma anche individuarne un percorso moderno di valorizzazione e di tutela.

"E' una ricchezza che vive e si alimenta grazie al lavoro dei nostri contadini - spiega il direttore di Feudotto, Accursio Alagna - dovevamo dedicarle attenzione e visibilità, con una giornata di gioia e partecipazione. Tracciabilità del prodotto, cura e attenzione nei processi di trasformazione, innovazione al servizio dell'eccellenza, a Menfi, non sono parole astratte . Con Novolio è tutto reale, visibile, pienamente apprezzabile e godibile. L'olio extra vergine d'oliva è protagonista della tavola contadina, è vita, è gusto, è benessere. Ci sono mille ragioni per partecipare, ma la più importante per noi, è quella di diffondere una maggiore consapevolezza sull'olio nelle persone che, devono essere maggiormente informate ed educate a comprenderne il valore e l'importanza, anche in cucina e nell'alimentazione più attenta alla salute e al benessere delle persone".

Questa produzione d’eccellenza, che vive nella conduzione familiare dell’uliveto, sarà al centro di un emozionante itinerario in campagna, tra gli uliveti delle pregiate cultivar (Biancolilla, Cerasuola e Nocellara) che caratterizzano la DOP Val di Mazara per concludersi al Frantoio della Cooperativa La Goccia d'Oro(in Contrada Feudotto,1) - tecnologicamente avanzato e rispettoso di una materia prima eccezionale - dove si potrà assistere al ciclo dell'olio.

Per due giorni, infatti, sarà possibile scoprire un angolo di una Sicilia agricola, la cui espressione più autentica è rappresentata dai riti di questa cultura della terra, dai volti della gente di campagna e soprattutto dai profumi intensi dell’olio extra vergine d’oliva appena spremuto. Tutti i visitatori negli uliveti dei soci della Goccia d’Oro, potranno assistere e partecipare alla raccolta manuale delle olive. I contadini di questa grande comunità saranno chiamati a svelare tutte le particolarità di questo rito, illustrando direttamente in pianta le peculiarità di ognuna delle cultivar impiantate nel territorio. La festa proseguirà nel frantoio, dove oltre ad assistere a tutte le fasi di molitura si potrà assaggiare l’olio nuovo, ricavato dalle olive appena molite, che si caratterizza per la fragranza dei profumi e per il suo pizzico in gola. Il mondo della convivialità contadina sarà così esaltato dai piaceri della buona tavola e dei cibi semplici della tradizione. Gli ospiti di NovOlio 2016 potranno, infatti, scoprire dal racconto del maestro Gaspare Mulè e del suo staff tutti i segreti per la produzione del pane e della pasta, rigorosamente ottenuti con farine di grani antichi siciliani - proposti in abbinamento agli olii a marchio Feudotto. Presso la il frantoio troverà spazio il Villaggio dei Sapori, con le isole di degustazione e diversi stand espositivi che celebrano ed esaltano le eccellenze enogastronomiche e artigianali del territorio: oltre all'olio extra vergine d’oliva e al suo connubio con pane e pasta sarà possibile assaggiare il carciofo spinoso di Menfi (Presidio Slow Food), formaggi, vini Mandrarossa, fichi d'india, i dolci dello chef pasticcere Giuseppe Bono e cesti di artigianato e ceramiche. Durante la giornata, show cooking curati da giovani chef esordienti del territorio

NovOlio 2016 sarà un intenso fine settimana ricco di eventi tutti legati al mondo dell’olio extra vergine d’oliva, in cui anche i bambini potranno scoprire alcuni aspetti di questo prodotto d’eccellenza della dieta mediterranea. Oltre alla raccolta e ai laboratori dedicati al pane e alla pasta, sarà data la possibilità, agli ospiti che lo vorranno, di scoprire gli angoli della campagna menfitana attraverso un percorso guidato di 26 km in bicicletta organizzato con la collaborazione dell’associazione Inycon Bike. Uno spazio particolare sarà dedicato anche alle degustazioni tecniche guidate da Leonardo Catagnano e Damiano Licata che si svolgeranno, in due sessioni e su prenotazione (max 30 pax), presso il frantoio de “La Goccia d’oro”. Previsti anche diversi momenti di approfondimento come la tavola rotonda “Non solo etichette. Denominazioni d’origine e marchi di qualità, un vantaggio per produttori e consumatori”, aperta a tecnici e ad operatori, inviati da “La Goccia d’Oro” a Menfi, che si svolgerà giorno 12 novembre presso l’auditorium del centro Civico della città, e due session poster dedicate ad “Agricoltura, alimentazione e Salute” e “Cibo & Letteratura”, entrambe in programma per giorno 13 novembre.

Per i più piccoli, la cooperativa La Goccia d’Oro ha pensato ad alcuni momenti ricreativi come i laboratori divertenti che illustreranno le varie tappe del viaggio dall’olivo fino alla DOP, curati dall’associazione Pupilandia, e l’inglese e l’olio extra vergine a cura della scuola Oxford College M.I.T.A.. Infine, spazio anche ai live show con alcuni artisti chiamati ad interpretare nei linguaggi molteplici dell’arte contemporanea il mondo olivicolo: tra questi, Angelo Crazyone, giovane talento siciliano, curerà il vernissage finale che si svolgerà presso il Villaggio dei Sapori.

Domenica 13 novembre, la comunità Igers di Agrigento organizza per tutta la giornata l’instameet “Andiamo a raccogliere le olive”: tutti gli appassionati di Instagram potranno raccontare la loro esperienza all’aria aperta nel popolare social network.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook