COMUNE

Porto Empedocle, il dissesto è inevitabile

di

PORTO EMPEDOCLE. Il Comune empedoclino a un passo dal dissesto finanziario. In arrivo forse tempi ancora più bui e tasse alle stelle nella città marinara che per qualche anno è apparsa come "un' isola felice" nell' Agrigentino, tanto che l' ex sindaco Lillo Firetto fu rieletto a furor di popolo per il secondo mandato con oltre il 93% dei consensi, risultò poi il primo degli agrigentini eletti all' Ars con oltre 11 mila voti di preferenza e poi si presentò come "sindaco modello" ad Agrigento conquistando oltre il 60% dei consensi.

E mentre a Porto Empedocle ritorna in questi giorni l' emergenza rifiuti con gravi rischi di carattere igienico sanitario - per via del nuovo sciopero ad oltranza avviato la settimana scorsa dagli operatori ecologici che reclamano il pagamento degli stipendi arretrati - è attesa per il prossimo 12 ottobre la seduta del consiglio comunale con all' ordine del giorno la delibera, varata nei giorni scorsi dalla giunta grillina, che contiene la proposta di dichiarazione di dissesto finanziario.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X