IL CASO

Porto Empedocle, torna "a galla" il rigassificatore

di

 AGRIGENTO. Torna a galla, con il nuovo via libera della Regione ai lavori per la realizzazione del gasdotto di collegamento con la rete nazionale del gas, il progetto del rigassificatore di Porto Empedocle già autorizzato dal Governo e in attesa di riconoscimento della "valenza strategica e prioritaria per il Paese" da parte dell' Autorità per l' energia elettrica e il gas.

La Regione siciliana, con decreto del Dipartimento dell' Energia, ha prorogato di 24 mesi l' efficacia della pubblica utilità dell' opera denominata «Allacciamento terminale GNL Nuove Energie di Porto Empedocle». I termini d' inizio e conclusione dei lavori di costruzione del gasdotto, che sarà realizzato dalla Snam Rete Gas Spa, sono dunque prorogati, rispettivamente, al 1° gennaio 2019 e al 24 luglio 2020. I Comuni interessati dalle opere sono Agrigento, Porto Empedocle, Joppolo Giancaxio e Raffadali.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X