IL CASO

Pochi soldi, precari dell'ex Provincia verso il licenziamento

di

AGRIGENTO. I soldi, anticipati dalla Regione, ossia un milione e 200 mila euro, stanno per finire. I 120 lavoratori a tempo determinato del Libero consorzio comunale di Agrigento rischiano la rescissione del contratto. Nuova, animata, assemblea - ieri mattina - nell' aula Giglia dell' ormai ex Provincia regionale, al termine della quale è stato proclamato l' ennesimo stato di agitazione dei dipendenti sia di ruolo che precari.

Se per gli impiegati di ruolo continua a parlarsi di mobilità o prepensionamento, per i lavoratori a tempo determinato non sembra più esserci tempo di semplici parole. A fine giugno i loro contratti che in teoria dovrebbero scadere a fino anno - rischiano di essere rescissi per mancanza di soldi.

 

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook