IL CASO

Favara, busta con 3 proiettili all'ex sindaco e all'ex assessore

FAVARA. Tre proiettili calibro 9 e un biglietto con la scritta: «Tu e Mossuto rivolgetevi alle persone giuste» sono stati ritrovati davanti al portone di casa, in via Sicilia a Favara (AG), dell'ex sindaco Lorenzo Airò.

Un'intimidazione che, stando al biglietto che era contenuto all'interno di una busta assieme ai tre proiettili, riguarda anche l'ex assessore comunale Giovanni Mossuto e che verrebbe ricondotta all'attività che, da qualche anno, entrambi svolgono: la gestione di una cooperativa «La mano di Francesco» che, nel quartiere del Villaggio Mosè di Agrigento, si occupa dell'accoglienza di migranti. Indagano i carabinieri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X