UNIVERSITA'

Erosione della costa, è allarme per San Leone

di

AGRIGENTO. L' erosione "divora" le coste agrigentine. L' allarme è stato lanciato, ieri, dai docenti universitari, durante il workshop del progetto europeo "Ecoshaz - Misure economiche di prevenzione per affrontare i pericoli costieri" svoltosi a Catania.

Ed il "caso" San Leone spicca, purtroppo, fra le emergenze siciliane. «Purtroppo - ha spiegato il docente Giuseppe Ciraolo dell' università di Palermo - la spiaggia, ma anche la strada, rischiano di scomparire del tutto».  Ad Agrigento, tra San Leone, Cannatello ed il Caos, "sui circa 15 chilometri complessivi di costa agrigentina, 6,5 sono stati dichiarati - secondo i dati forniti, ieri, da Claudio Lombardo di "MareAmico" - non balneabili proprio a causa dell' erosione costiera ed al collegato pericolo di crollo". "In particolare - ha spiegato Lombardo - abbiamo 2 chi lometri inibiti nella zona del Caos, 500 metri lungo l' area del viale Le Dune ed infine 4 chilometri da Zingarello a Punta Bianca, passando per Drasy".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X