POLIZIA

Minacce e rissa fra due fratelli, arrestati a Porto Empedocle

di

AGRIGENTO. Litigano e si minacciano, anche di morte, pure davanti agli agenti della polizia di Stato. Due fratelli empedoclini sono stati arrestati nel giro di poche ore. Si tratta di Antonio e Calogero Falzone, rispettivamente di 29 e 31 anni.

Sono i figli di Pietrino Falzone, il pescatore di 57 anni, arrestato, nella notte fra il 26 e 27 maggio del 2014, per avere ucciso il figlio Marco di 24 anni. Pietrino Falzone è stato condannato, lo scorso luglio, dal Gup Alfonso Malato, per eccesso colposo in legittima difesa, a tre anni.

Nel pomeriggio di martedì, gli agenti del commissariato "Frontiera" - coordinati dal vice questore aggiunto Cesare Castelli - sono intervenuti per una lite in abitazione. A darsele, per diatribe legate alla convivenza, erano i due fratelli. I poliziotti hanno tentato di riportare la calma, convincendo uno dei due fratelli a trovare un'altra sistemazione per evitare il ripetersi delle liti. Antonio Falzone - sottoposto alla sorveglianza speciale dell'obbligo di soggiorno - però, alla presenza dei poliziotti, sarebbe nuovamente, all'improvviso, andato in escandescenze, minacciando di morte il fratello.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X