TRIBUNALE

Giro di squillo a Licata, in sette rinviati a giudizio

di
giudizio, licata, squillo, Agrigento, Cronaca
18 gennaio: Baby squillo a Roma, arrestato falso manager di modelle

LICATA. Il racket delle prostitute, spesso anche minorenni. Dopo le due condanne per i principali imputati, il cui processo era stato istruito dalla Direzione distrettuale antimafia, scattano altri sette rinvii a giudizio.

A disporli, per gli imputati dell' inchiesta "Lenone 2", che ha smantellato un giro di prostituzione a Licata, è stato il giudice dell' udienza preliminare Alfonso Malato che ha accolto la richiesta del pubblico ministero Salvatore Vella. Sotto processo, a partire dall' 11 luglio, andranno Angelo Incorvaia, 63 anni, di Licata; i rumeni Adriana Maria Cristina Radulescu, 32 anni, Costica Martinescu, 41 anni, Aurel Caruta, 31 anni, e Nicoleta Schiau, 28 anni; Carmelo Cani, 28 anni, di Palma di Montechiaro, e Angelo Schembri, 60 anni, di Licata.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X