IL CASO

Donna cade in via Vittorio Emanuele: chiesto risarcimento di 50 mila euro

di

AGRIGENTO. Cade in via Vittorio Emanuele, "a causa di una insidia presente sul marciapiede", e chiede un risarcimento danni al Comune di 50 mila euro. L'atto di citazione del Municipio, davanti al tribunale di Agrigento, risale al novembre dello scorso anno.

Adesso, formalmente, il sindaco Calogero Firetto, ha autorizzato l'ente a costituirsi in giudizio, ratificando l'attività fino ad ora svolta dall'avvocato Agata Vecchio, alla quale è stato conferito l'incarico di difesa e di rappresentanza. L'incidente per cui è stata chiesta la condanna al risarcimento dei danni subiti al Comune si è verificato il 26 giugno del 2015. La donna, stando a quanto risulta agli atti del Comune, è caduta. "a causa di una insidia presente sul marciapiede", mentre percorreva la via Vittorio Emanuele. L'agrigentina, a seguito di quella caduta, ha riportato un danno biologico del 14 per cento, motivo per il quale chiede il risarcimento.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook