AMMINISTRAZIONE

Licata, sui rifiuti il consiglio "boccia" la giunta

di

LICATA. Sarà una ditta esterna a gestire, nel dopo Dedalo Ambiente, il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. I dieci consiglieri comunali che avevano chiesto la convocazione dell'assise per "ribaltare" la scelta della giunta guidata dal sindaco Angelo Cambiano, in aula sono diventati addirittura 16. La coalizione di governo, dunque, "è andata sotto" (solo in 8 hanno sostenuto la tesi dell'esecutivo), perciò la gestione in house ora diventa solo un ricordo.

Da mesi, come è noto, maggioranza ed opposizione si fronteggiano sulla scelta del sistema per raccogliere i rifiuti quando la Dedalo Ambiente sarà stata liquidata. L'esecutivo ha sempre sostenuto la necessità della gestione in house, i consiglieri di opposizione invece hanno difeso l'affidamento all'esterno. In aula, con ben 16 si, 8 no ed un astenuto, ha prevalso la linea di chi si oppone ad Angelo Cambiano. A votare per l'affidamento all'esterno sono stati i consiglieri comunali Vincenti, Russotto, Termini, Violetta Callea, Carmelinda Callea, Di Franco, Scrimali, Sica, Terranova, Sciria, Grillo, Iacona, Bennici, Munda, Zirafi e Triglia.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X