IL CASO

Licata, riprendono le demolizioni

di

LICATA. Oggi riprendono le demolizioni. Le ruspe dell'impresa Patriarca Salvatore, che venerdì mattina si sono fermate a causa di un guasto, nelle primissime ore del mattino di oggi torneranno ad abbattere. Il luogo in cui saranno in azione non si conosce ancora. Verrà comunicato stamani all'impresa edile, ed al Comune, dalla procura della Repubblica di Agrigento. Renato Di Natale ed Ignazio Fonzo, rispettivamente capo della procura ed aggiunto, come è noto sovrintendono alle attività di demolizione.

D'altro canto, all'insegna del ripristino della legalità in questo campo, sono stati proprio i magistrati agrigentini a sollecitare la demolizione degli immobili abusivi da tempo acquisiti ai patrimoni dei Comuni della provincia. Gli interventi hanno già avuto luogo a Realmonte, Agrigento e Palma di Montechiaro. Giovedì scorso sono iniziati a Licata. C'è stata, come è noto, la parentesi del giorno prima, quando il «muro umano» costituito da centinaia di persone, con in testa donne e bambini, di fatto ha impedito alle ruspe di raggiungere la villetta di Torre di Gaffe che era in cima alla lista di quelle da demolire.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook