IL CASO

Ringhiera rotta a S. Leone, sicurezza a rischio

di

AGRIGENTO. Un passo indietro. È quello che hanno fatto due cittadini che avevano avanzato richieste di risarcimento danni al Municipio. Il sindaco Calogero Firetto, affinché si arrivi all'estinzione delle liti giudiziarie, ha già nominato il funzionario specialista Agata Vecchio. Proprio l'avvocato Vecchio, del resto ha "raccolto", attraverso il difensore della controparte, l'intenzione manifestata dai cittadini di non proseguire nei due diversi giudizi.

A citare il Comune di Agrigento era stata, fra le tante, una donna che il 13 novembre del 2012 era caduta, scendendo le scale di via Venezia, e s'era fratturata la spalla destra. La donna, dinanzi al giudice di pace, aveva chiesto la condanna al risarcimento dei danni quantificati in 4.106 euro. Adesso però la donna, attraverso il suo legale di fiducia, ha manifestato, appunto, l'intenzione di non proseguire nel giudizio.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X