LEGA PRO

Akragas senza paura sul campo del Foggia

di

AGRIGENTO. Akragas a Foggia per inseguire un altro risultato prestigioso, come quello di otto giorni fa sul campo di Lecce, e conquistare gli ultimi punti che servono per avere la certezza matematica di evitare i play out. «Non guardiamo mai oltre la prossima partita — commenta l’allenatore Pino Rigoli — perché altrimenti ci distrarremmo. Abbiamo davanti a noi una gara durissima, contro una squadra che a mio parere farebbe già bene in serie B, arrivando fra i primi posti».

La formazione agrigentina, che è partita sabato mattina in pullman alla volta di Foggia, spera di trovare un avversario stanco e distratto dalla conquista della Coppa Italia di Lega Pro. La finale contro il Cittadella ha tolto peraltro più energie di quello che si poteva pensare alla vigilia, dopo il 4-1 dell’andata per i rossoneri di De Zerbi: i veneti infatti le hanno provate tutte per vincere e passare il turno, ma si sono poi dovuti accontentare di un pareggio per 4-4.

«Il fatto di avere superato una squadra come il Cittadella, che è già di fatto promossa in serie B — aggiunge Rigoli — la dice tutta sulla consistenza dei nostri avversari. Affrontiamo quella che a mio parere è la squadra più forte del girone C della Lega Pro. Non credo che i festeggiamenti per la vittoria della Coppa Italia possano distrarli, anzi le vittorie aiutano a vincere e accrescere l’autostima».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook