PROMOZIONE

Canicattì bloccato a Gela, il Licata passa a Comiso

di ,

CANICATTI'. Grande rammarico per il Canicattì Calcio che contro l’Atletico Gela getta via l’occasione per mantenersi a stretto contatto con il Licata, secondo, e deve guardarsi adesso dal ritorno del Ragusa distante adesso soltanto due punti dai biancorossi. Domenica prossima al Carlotta Bordonaro la gara tra Canicattì e Ragusa deciderà proprio l’esito di questo caldo finale di stagione e decreterà quale squadra concluderà la stagione al terzo posto. Contro l’Atletico Gela il Canicattì è stato acciuffato negli ultimi minuti di gioco dopo una gara che ha regalato mille emozioni. Nel primo tempo parte meglio il Canicattì che è andato vicino al gol tre volte nei primi dieci minuti con Martino, Pirrotta e Falsone. Al primo affondo, però, l’Atletico Gela passa in vantaggio. Scudera sorprende con un pallonetto da trenta metri Sarcuto, posizionato male. La reazione del Canicattì è veemente. Prima Pirrotta colpisce la traversa con una gran botta da fuori area e poi, al 21esimo, trova il pareggio con un colpo di testa di Maggio su corner di Settecase. Prima della fine del tempo il Canicattì colpisce il secondo legno con Argento.

Esulta il Licata, piange il Comiso. I gialloblu espugnano il Comunale di Comiso e, grazie alla battuta d'arresto del Canicattì, fermato sul pari dall'Atletico Gela, conquista con una giornata d'anticipo il secondo posto in campionato, alle spalle della già promossa Nissa. Approda ai play off e non giocherà il primo turno, per la differenza di classifica che la separa dalla quinta (ad oggi 18 punti di distacco). Il Comiso, sconfitto, viene superato dal Casteltermini e rinvia all'ultima gara il suo destino in campionato. Nel play out affronterà proprio il Casteltermini, ma non sa ancora se dovrà giocare fuori casa o tra le mura amiche. La partita: il Comiso gioca bene nei primi minuti e si rende pericoloso con il capocannoniere Rimmaudo che con un pallonetto supera il portiere: un difensore salva sulla porta. Lo juniores terribile del calcio comisano deve attendere il secondo tempo per poter esultare, ma il suo gol, realizzato al 4', non basta ad evitare la sconfitta della squadra che, in precedenza, aveva subito ben due reti.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X