ABUSIVISMO

Licata, si demolisce Villetta del Pisciotto: andrà giù il 18 aprile

di

LICATA. Che le demolizioni delle prime case abusive a Licata fossero ad un tiro di schioppo si sapeva, ora si conosce anche la data in cui le ruspe entreranno in azione: il 18 di aprile, l'altro lunedì. A rivelarla, notifica alla mano, è stato ieri il titolare della prima casa che sarà abbattuta.

Si chiama Francesco Tardino, ha 73 anni, e la sua villetta si trova al Pisciotto, frazione balneare di Licata posta a circa 10 chilometri dal centro abitato. "Ho appena ricevuto - racconta Francesco Tardino, che ha con se una foto in cui si è fatto ritrarre, insieme alla sua famiglia, davanti alla casa che deve essere demolita - la notifica da parte del Comune. Mi si avverte che l'intervento di demolizione di casa mia inizierà il 18 aprile, che insieme all'impresa che eseguirà l'abbattimento saranno presenti i rappresentanti delle forze dell'ordine, e mi si invita a consentire il libero accesso allo stabile, senza porre ostacoli a chi deve operare".

Tardino non nega che casa sua, uno stabile al piano terra prossimo al mare del Pisciotto, è stato realizzato abusivamente. Del resto la sentenza di condanna nei suoi confronti era stata emessa il 30 settembre del 1993, mentre già il primo febbraio del 1992 il Comune gli aveva indirizzato un'ordinanza di demolizione.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook