IL TAR

Grotte, «Girgenti non può chiudere le fognature»

di

GROTTE. Distacco del servizio di fognatura? D'ora in avanti non sarà più possibile. Il Tar Sicilia ha respinto l'istanza di sospensiva, proposta da Girgenti Acque, contro l'ordinanza del sindaco di Grotte, Paolino Fantauzzo.

"E' un pronunciamento principe - ha detto ieri il sindaco Fantauzzo - . Servirà da apripista anche per gli altri Comuni dell'Agrigentino. Disattivare il servizio di fognatura significava, del resto, incidere sulla salute pubblica". Dalla fognatura al sequestro dei contatori idrici e dei depuratori, l'ultimo dei quali - il sesto in ordine di tempo per l'Agrigentino - a Montallegro, mentre i sindaci del movimento per l'acqua pubblica chiedono l'intervento del presidente della Regione Rosario Crocetta.

Il Tar in favore del Comune di Grotte. Il 23 ottobre dello scorso anno, dopo il primo distacco del servizio di fognatura ad una attività artigianale, fatto da Girgenti Acque, il sindaco Fantauzzo ha firmato un'ordinanza-diffida nei confronti della società: "E' vietato in questo Comune - scriveva - procedere alla disattivazione dei collegamenti fognari che creano problemi igienico-sanitari".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook