COMUNE

Licata, patto di stabilità «sforato»: chiesto aiuto all’Anci

di

LICATA. L’amministrazione comunale teme che le sanzioni, previste dalla legge, per i Comuni che hanno sforato il patto di stabilità possano compromettere la già difficile situazione finanziaria dell'ente. Il Comune, come confermato nei giorni scorsi dallo stesso sindaco Angelo Cambiano, ha sforato il patto di stabilità di ben 2.796.000 euro. Ieri l'esecutivo ha scritto all'Anci, chiedendo aiuto.

"Il sindaco Angelo Cambiano, allo scopo di salvaguardare gli interessi dell'ente, evitando l'applicazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente che disciplina la materia, ha chiesto l'intervento - scrive il Comune - dell'Anci, perchè si faccia promotore presso il Governo Centrale dell'adozione di apposite misure normative di riduzione/revoca delle sanzioni per mancato adempimento degli obblighi di patto di stabilità anno 2015".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook