AGRIGENTO

Resort a Torre Salsa, per Confcommercio va fatto

di

AGRIGENTO. «Il no a prescindere alla nascita di insediamenti produttivi in provincia, deve essere necessariamente accompagnato da un reale e certificato pregiudizio urbanistico e paesaggistico, altrimenti risulta essere strumentalizzazione limitativa dello sviluppo occupazionale ed economico del territorio». A dirlo è il presidente di Confcommercio Agrigento, Francesco Picarella che prende spunto dalle polemiche sorte attorno al progetto del Resort tra Siculiana e Montallegro, nei pressi della riserva naturale di Torre Salsa.

«La nascita di nuovi insediamenti produttivi - aggiunge Picarella - che nelle intenzioni e nella progettazioni sono volti a garantire aumento di livello occupazionale e di valore economico territoriale, non può assolutamente far a meno di rispettare, valorizzare e tutelare beni di grande pregio ambientale. In uno stato di diritto questo è garantito da leggi e regolamenti che tengono conto di entrambi i fattori. In questo caso, gli organi preposti hanno il compito di amalgamare, dove consentito e possibile, entrambe le prerogative secondo un principio di equilibrio-normativa che deve essere rispettato».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X