RIFIUTI

Scioperano i netturbini delle isole Pelagie

di
netturbini, pelagie, rifiuti, sciopero, Agrigento, Economia
Il sindaco di Lampedusa, Giusy Nicolini

LAMPEDUSA. Stipendi non pagati. I netturbini delle Pelagie tornano ad incrociare le braccia. Giornata di passione, quella di ieri, dove una delegazione di lavoratori ed il sindacalista dell'Usb Aldo Mucci hanno anche incontrato il sindaco delle Pelagie Giusi Nicolini.

«Lo sciopero dei lavoratori del raggruppamento di imprese, capofila Iseda, in atto oggi (ieri ndr.) a Lampedusa, sarebbe determinato dal mancato mantenimento degli impegni che queste avrebbero preso - ha spiegato Giusi Nicolini - alla presenza del prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, nell’ottobre 2015. Rti Iseda aveva garantito l’erogazione dei salari con la formula “1+1”.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook