IL CASO

Allarme randagi a Sciacca, giovane aggredito mentre si allena

di

SCIACCA. Aggredito da un cane randagio in contrada Perriera, a Sciacca, e costretto a fare ricorso alle cure dei medici del Pronto Soccorso del «Giovanni Paolo II» per una ferita a un ginocchio. Brutta avventura per il saccense David Maggio, di 25 anni, che stava facendo footing quando è stato aggredito dal cane.

«La situazione alla Perriera - dice il giovane - è sempre più critica ed a rischio soprattutto per i tanti anziani che avendo una limitata capacità di reagire possono subire conseguenze assai gravi». Insorgono i residenti del quartiere e anche tanti sportivi che chiedono interventi: «La zona è diventata pericolosa. Non è possibile - dice Michelangelo La Bella - doversi privare diuna corsetta alla Perriera per il pericolo dei cani, che hanno già aggredito più persone».

Anche il comitato di quartiere della Perriera, guidato da Giusi Corbo, ha più volte sollecitato interventi e un’azione maggiormente efficace per risolvere il problema. Due consiglieri comunali, Simone Di Paola e Giuseppe Ambrogio, vogliono un dibattito consiliare sul randagismo in città e in particolare alla Perriera.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X