LEGA PRO

Akragas, il tecnico Rigoli non cerca alcun alibi dopo Caserta

di

AGRIGENTO. L'Akragas si ferma a Caserta. La squadra di Pino Rigoli, alle prese con un'emergenza senza precedenti fra infortuni e squalifiche, rimedia un altro zero a quattro. Risultato identico a quello dell'andata ma allora l'Akragas, targata Nicola Legrottaglie, era una formazione in caduta libera. Giovedì, con l'intero centrocampo indisponibile e altre due defezioni importanti (Capuano fuori per squalifica, Muscat è sceso in campo con la nazionale maggiore maltese nell'amichevole contro la Moldavia), ha dovuto invece arrendersi pur recriminando perché la partita poteva mettersi su un altro binario.

In sala stampa si è presentato l'allenatore Pino Rigoli che non vuole cercare alibi per le tante assenze. «A parte i giocatori indisponibili - ha commentato il tecnico - non siamo riusciti a tenere testa alla Casertana che notoriamente è un'ottima squadra costruita per obiettivi diversi dai nostri. Non credo, però, sia corretto giustificare tutto con le assenze. Abbiamo commesso anche qualche leggerezza di troppo pagandola a caro prezzo. Dispiace perchè credo che avremmo potuto fare qualcosa in più, ma evidentemente non era giornata».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X