LEGA PRO

Akragas-Catania, un derby per allontanare la paura

di

AGRIGENTO. Allenamento di rifinitura a porte chiuse, per evitare che le ultime idee su schemi e formazione possano trapelare agli avversari, vista anche la vicinanza geografica, e conferenza stampa alle 12,30. L’allenatore dell’Akragas, Pino Rigoli, non vuole scoprire le carte alla vigilia di quella che per lui e per tanti suoi giocatori è forse la gara più importante della carriera.

La formazione agrigentina arriva con i favori del pronostico dopo il ruolino di marcia da record. L’Akragas del “Rigoli bis” ha conquistato ventuno punti in otto partite. Il confronto con la gestione Legrottaglie non regge. La salvezza, adesso, è a un passo. Una vittoria la proietterebbe in una posizione di classifica definitivamente tranquilla e al contrario inguaierebbe il Catania. Rigoli ha detto e ripetuto che l’organico della formazione etnea sulla carta è molto più forte di quello della sua squadra ma i numeri, al netto della penalizzazione, dicono che la formazione etnea non si è mai calata nella Lega Pro e adesso rischia parecchio.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X