FORZE DELL'ORDINE

Aggressioni e rapine nel Saccense, appello dei carabinieri: «Segnalate i sospetti»

di

SCIACCA. «La gente deve collaborare anche segnalando presenze sospette. Ogni informazione può risultare utile». Lo dice il capitano Salvatore Marchese, comandante della compagnia dei carabinieri di Sciacca, dopo avere risolto, assicurando alla giustizia i presunti responsabili, due gravi fatti di cronaca, l'aggressione dell'anziana Stefana Mauceri, rapinata in casa a Menfi e morta sette mesi più tardi dopo non essersi mai risvegliata dal coma, e le quattro rapine in villa a Ribera, Sciacca, Santa Margherita Belice e Montevago. Per i fatti di Menfi i carabinieri hanno arrestato due saccensi e per le rapine in villa quattro serbi.

«La collaborazione del cittadino - dice il capitano Marchese - per noi è fondamentale, soprattutto per i fatti specifici, di particolare efferatezza. La compagnia di Sciacca svolge un'azione costante mirata a soddisfare i bisogni di sicurezza della cittadinanza, ma la collaborazione del cittadino è fondamentale. Dopo questi eventi di particolare efferatezza che sono stati risolti non se ne sono verificati di ulteriori».

In carcere, accusati di avere aggredito e rapinato Stefana Mauceri, ci sono Giuseppe Sabella, di 41 anni, e Antonino Gucciardo, di 26, entrambi di Sciacca. Per loro si prevede una modifica del capo d'imputazione da tantato omicidio in concorso e rapina a omicidio e rapina.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook