IL CASO

Licata, gli immobili da demolire: oggi vertice per le case

di

LICATA. Nuove iniziative da parte del “Comitato per la tutela della casa”, al quale sono iscritti alcuni degli ex proprietari di immobili che il Comune intende demolire perché abusivi e non sanabili.

Il Comitato ha organizzato per stamani, alle 10.30 nella propria sede di via Nazario Sauro, un confronto con un’associazione di Trapani alla quale aderiscono cittadini che sono nella stessa condizioni dei licatesi cui verrà demolita la casa che hanno costruito in assenza di concessione edilizia. “Sarà l’occasione – hanno annunciato ieri mattina dal “Comitato per la tutela della casa” – per mettere a confronto le rispettive esperienze e, se possibile, indicare un percorso comune che porti allo stop delle demolizioni”.

Il Comune, come si ricorderà, lo scorso 30 di novembre ha appaltato alla ditta Salvatore Paternostro di Comiso la demolizione dei primi 10 edifici abusivi acquisiti al patrimonio dell’ente. Le ruspe, però, non sono entrate in azione perché sono stati presentati due ricorsi al Tar: uno da parte del “Comitato per la tutela della casa”, che non è stato accolto dai giudici amministrativi ed ora il comitato si è rivolto al Cga; l’altro dall’associazione “Periscopio”. In questo secondo caso non c’è ancora la decisione del Tar.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X