POLIZIA

Case popolari occupate: maxi sgombero a Ribera

di
Le abitazioni a rischio crollo furono evacuate 4 anni fa, pare che all’interno abbiano trovato rifugio circa 150 subsahariani

RIBERA. Una cinquantina di agenti del commissariato di polizia di Sciacca e la Polizia municipale di Ribera hanno fatto sgomberare, ieri, di buon mattino, le case popolari di Largo dei Martiri di via Fani, a Ribera, che dovranno essere abbattute e ricostruite.

La polizia ha trovato una ventina di extracomunitari, gente impegnata nel centro crispino in lavori in agricoltura o magari soltanto di passaggio verso altre destinazioni, ma il sospetto è che nei giorni precedenti siano stati in numero notevolmente superiore.

Si parla, addirittura, anche di 150 tra maghrebini e subshariani che avrebbero alloggiato in quelle case sgomberate ormai da quattro anni dagli assegnatari. Alcuni, alla vista delle forze dell’ordine, avrebbero tentato di fuggire. «È un intervento che andava eseguito – dice il sindaco di Ribera, Carmelo Pace – soprattutto per garantire l’incolumità delle persone che rimanevano all’interno di queste case. Per il resto – continua Pace – è stato svolto un buon lavoro da parte delle forze dell’ordine».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X