LA VERTENZA

Sciacca, raccolta dei rifiuti e stipendi: c'è la minaccia sciopero

di

SCIACCA. La Uil ha proclamato una giornata di sciopero dei propri iscritti impegnati alla Sogeir, la società, in liquidazione che svolge il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

«I lavoratori si fermeranno l'11 febbraio - dice Nino Stella, responsabile provinciale della categoria - perché non possiamo continuare a subire ritardi nel pagamento degli stipendi e perché chiediamo che le spettanze non vengano liquidate tenendo conto della celerità con cui i Comuni pagano.

Se ci sono Comuni che versano in ritardo le quote alla Sogeir i lavoratori che operano in quelle realtà non possono essere penalizzati. E una particolare attenzione - aggiunge il sindacalista - deve essere riservata anche ai lavoratori che operano nel settore impianti, la parte produttiva del sistema».

La Cgil, a cui sono iscritti buona parte dei lavoratori Sogeir, al momento, non ha aderito alla giornata di protesta ed Enzo Iacono, della Funzione Pubblica, attende di incontrare, la prossima settimana, il nuovo commissario starordinario, Giuseppe Dimino. La Sogeir sta incassando delle somme dai Comuni e conta di liquidare spettanze, sia ai lavoratori che ai fornitori, già dai prossimi giorni.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook