SANITA'

Licata, il punto nascite riaprirà entro marzo

di

LICATA. Il Ministero della Salute, come è noto, ha concesso una deroga alla chiusura del Punto Nascite di Licata. Ha stabilito che potrà rimanere aperto, malgrado non raggiunga i cinquecento parti in un anno, ma a condizione che entro tre mesi si dia vita ad una serie di interventi, strutturali e non, considerati fondamentali ai fini della sicurezza.  La deroga è stata concessa lo scorso 31 di dicembre e da quel giorno il Punto Nascite è chiuso. E’ già trascorso il primo dei tre mesi entro i quali, secondo il Ministero della Salute, il reparto deve essere adeguato.

Ed è proprio pensando al fatto che rimangono solo due mesi a disposizione, che la Cgil funzione pubblica ieri ha chiesto al sindaco Angelo Cambiano ed al direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, Salvatore Ficarra, “cosa è stato fatto nel primo dei tre mesi concessi dal Ministero?”. “Vorremmo sapere – sono le parole di Mario Augusto, segretario della Cgil funzione pubblica del San Giacomo d’Altopasso – che cosa si è fatto, nell’ultimo mese, per la messa in sicurezza del Punto Nascite, sia dal punto di vista strutturale e tecnologico, sia per quanto riguarda l’assunzione di medici che possano garantire la guardia attiva nelle 24 ore. Il sindaco ha sollecitato la Regione Siciliana ad intervenire secondo le competenze stabilite dalla legge?”.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X