CARABINIERI

«Spaccio di droga a Lampedusa»: arrestato un imprenditore

di

LAMPEDUSA. Spaccio di sostanze stupefacenti sulla più grande delle isole Pelagie. I carabinieri della stazione di Lampedusa, coordinati dalla compagnia di Agrigento, infliggono un nuovo "colpo".

Nella nottata fra sabato e ieri, durante un controllo mirato del territorio, predisposto proprio per prevenire ed eventualmente reprimere i reati, i militari dell'Arma hanno arrestato Nicola Cucina, imprenditore di 25 anni, di Lampedusa.

A suo carico l'ipotesi di reato di detenzione illecita di sostanza stupefacenti ai fini di spaccio. Il giovane - secondo quanto, ieri, è stato ricostruito dai carabinieri - in via Mazzini, dopo una perquisizione personale e veicolare, sarebbe stato trovato in possesso di 9 grammi di cocaina, suddivisa in 9 dosi, 5 grammi di hashish e 530 euro in contante. Sia il denaro, ritenuto dagli investigatori provento dell'illecità attività di spaccio, che lo stupefacente sono stati sequestrati.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X