PALAZZO DEI GIGANTI

Agrigento, cittadinanza onoraria per Camilleri: la consegna a Roma

di
La cerimonia per motivi di salute dello scrittore empedoclino si svolgerà a Roma, nella sala «Carroccio» del Campidoglio

AGRIGENTO. Sarà consegnata giovedì, in Campidoglio, a Roma, la cittadinanza onoraria di Agrigento ad Andrea Camilleri. Lo scrittore empedoclino, "papà" del commissario Montalbano, per motivi di salute, ha dovuto declinare l'invito a rientrare nella città dei Templi. Ed ecco che, allora, sarà il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, a consegnargliela alle 11, nella sala del Carroccio.

La solenne cerimonia era stata inizialmente ipotizzata al teatro "Pirandello". A deliberare la cittadinanza onoraria per Andrea Camilleri era stata, qualche mese fa, la giunta comunale. Una vera e propria onorificenza «per il contributo straordinario - era stato scritto nella delibera - dato dall'autore alla città, non solo per le sue opere tradotte in 32 Paesi del mondo, ma anche per la geniale invenzione di una lingua che ha sdoganato definitivamente il dialetto, comportandosi alla stregua di un mastice prodigioso in grado di tenere unità, dall'estremo Sud al Nord, la nostra nazione».

Era l'inizio dello scorso settembre quando il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, decideva di festeggiare i 90 anni dello scrittore Andrea Camilleri, avviando la procedura per conferirgli la cittadinanza onoraria.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X