IL CASO

Tribunale di Agrigento, nel 2015 la giustizia rallenta il passo

di

AGRIGENTO. Sovraccarico di lavoro per il Tribunale di Agrigento a causa dei procedimenti legati all'immigrazione clandestina ma anche per i reati di violenza sessuale, in una provincia dove resta fortemente radicata la presenza della mafia e dove continuano a registrarsi numerosi reati legati alla Pubblica amministrazione.

E' quanto emerge dalla Relazione sull’amministrazione della Giustizia nel 2015 del presidente della Corte di Appello di Palermo, Gioacchino Natoli, che ha competenza anche sui tribunali di Agrigento e Sciacca.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook