PRONTO SOCCORSO

Due bimbe aggredite da un cane rottweiller a Caltabellotta

di

Punti di sutura con prognosi di alcuni giorni da parte dei medici del pronto soccorso di Sciacca

aggressione, cani, randagi, Agrigento, Cronaca

CALTABELLOTTA. Due bambine di 12 anni, di Caltabellotta, sono state aggredite da un rottweiller e costrette a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso dell'ospedale di Sciacca.

Per le bimbe punti di sutura con prognosi di alcuni giorni da parte dei medici del pronto soccorso del Giovanni Paolo II. L'animale è di proprietà della famiglia di una delle due bambine. Le piccole si sarebbero recate, assieme alla madre di una di loro, in campagna, dove si trovava il cane.

La donna a quanto pare doveva dare da mangiare al cane che a un certo punto, però, avrebbe aggredito le bambine. La vicenda è all'attenzione dei carabinieri della compagnia di Sciacca, guidati dal capitano Salvatore Marchese, che hanno acquisito le informazioni utili per ricostruire i fatti. E' intervenuto anche il Servizio Veterinario dell'Azienda sanitaria provinciale di Agrigento.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Agrigento: i più cliccati