TRASPORTI

È arrivata la seconda nave che collegherà Porto Empedocle e Lampedusa

di
Lampedusa, nave, Agrigento, Economia
Lampedusa

LAMPEDUSA. È arrivata mercoledì e s'è ormeggiata alla banchina "Todaro" la nave traghetto "Lampedusa", ossia la seconda imbarcazione che collegherà Porto Empedocle con le isole Pelagie. Entro oggi, se tutto andrà per come previsto, si concluderanno le ispezioni di sicurezza della Capitaneria di porto. Non si sa però ancora quando il nuovissimo traghetto potrà iniziare a coprire la tratta.

C'è un problema pratico che, al momento, sembrerebbe tenere in stallo l'avvio del nuovo servizio di collegamento. La banchina Sciangula, laddove il "Lampedusa" dovrebbe ormeggiare in tutta sicurezza, potendo calare il suo portellone, - la "Sciangula" è la banchina speculare a quella dove normalmente attracca la motonave "Sansovino" - è occupata da un motopeschereccio sequestrato dalla Guardia di finanza.

Sembra che per esigenze probatorie, la Procura di Agrigento non possa ancora dissequestrare il peschereccio. Spostarlo alla banchina "Todaro", dopo aver ottenuto la necessaria autorizzazione, non servirebbe a nulla, inoltre, visto che non potrebbe attraccare la nave del sale. Capitaneria di porto, Prefettura, Regione, compagnia "Traghetti delle isole" e Procura di Agrigento stanno occupandosi dell'inghippo pratico.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook