TRIBUNALE

Sequestrarono dei pakistani ad Agrigento, chieste condanne per 3 nigeriani

PALERMO. Il pm Ennio Petrigni ha chiesto la  condanna complessivamente a 40 anni di carcere di tre nigeriani  accusati di sequestro di persona. Due erano imputati anche di  tentato omicidio. Il processo si svolge col rito abbreviato.   Per Victor Okori e Abayumi Bamidini sono stati chiesti 14  anni, 12 per Ike Esemele. I tre erano stati arrestati ad  Agrigento a dicembre 2014. Secondo gli inquirenti, gli imputati  avrebbero sequestrato quattro pakistani sbarcati il 20 dicembre  a Porto Empedocle.

I quattro la mattina del 21 dicembre si  trovavano ad Agrigento per acquistare cibo e vestiti invernali,  quando sono stati avvicinati da un nigeriano che si è offerto di  accompagnarli portandoli poi a casa sua e tenendoli prigionieri.  I nigeriani hanno chiesto un riscatto di mille euro a testa che  avrebbe dovuto portare un altro pakistano che si trovava in  Italia da tempo. Quando le vittime hanno cercato di fuggire,  sono stati inseguiti e accoltellati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X