LEGA PRO

Akragas, in cima ai desideri c'è Adama Diakitè

di

AGRIGENTO. Guardare la casella dei gol fatti (appena undici in diciassette giornate, solo la Lupa Castelli Romani è riuscita a fare peggio segnando una rete in meno) lascia pochi dubbi sulle principali cause della crisi di gioco e di risultati dell'Akragas.

L' attacco è il reparto che la società vuole modificare in maniera più sostanziale ma fino a oggi i nuovi tasselli sono stati messi soltanto in difesa e a centrocampo. «Acquistare attaccanti a gennaio - commenta l' amministratore delegato Peppino Tirri- è un' impresa molto difficile soprattutto per una società come l' Akragas che ha a disposizione un budget limitato rispetto ad altri club. Giocatori buoni a disposizione ce ne sono pochi e tutti molto costosi, sarà difficile ma dob biamo riuscire a rafforzarci se necessario guardando anche i campionati esteri come abbiamo fatto fino a oggi».
Sfumata la pista che portava a Saveriano Infantino (il giocatore ha firmato per il Matera) Tirri sta puntando dritto sul giocatore ivoriano Adama Diakitè.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook