LA POLEMICA

Licata, il teatro "Re Grillo" rimane senza... sedie

di

LICATA. Il teatro comunale “Re Grillo”, vero gioiello del lbierty licatese, rimane aperto, ma il numero dei posti a sedere è diminuito sensibilmente. Già, perché alcune giorni fa tutte le sedie del palchi sono state portate via. No, non c’è stato alcun furto, semplicemente si è scoperto che quelle sedie non erano ignifughe, cioè non resistono alle fiamme in caso di incendio. Così, per ragioni di sicurezza, sono state trasferite altrove.

Ovviamente ciò provoca non pochi disagi. Non è pensabile, infatti, assistere ad uno spettacolo a teatro rimanendo in piedi. Le sedie servono, eccome. La capienza del “Re Grillo”, teatro edificato all’inizio del secolo scorso su progetto del tecnico di cui porta il nome, al momento è pari a 110 posti, forse poco più, giusto il numero delle poltroncine della platea. Quelle, a parte un paio che sono state “incerottate”, sono ignifughe, quindi possono accogliere gli spettatori. Le associazioni teatrali e culturali licatesi, che utilizzano spessissimo il teatro “Re Grillo”, ovviamente hanno manifestato tutto il loro malumore per l’accaduto e si augurano che a tale, per certi versi incredibile, situazione si ponga rimedio in tempi brevi.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook