CONSIGLIO COMUNALE

Incidenti stradali, debiti per 62 mila euro per il Comune di Agrigento

di

AGRIGENTO. Incidenti stradali determinati da tombini rialzati, da buche sull'asfalto, ma anche da marciapiedi dissestati. È per questi motivi che continuano a "fioccare" le richieste di risarcimento danni da parte degli agrigentini al Comune. Ed il consiglio comunale, nell'ultima seduta, ha riconosciuto debiti fuori bilancio per complessivi 62.233 euro. Il primo debito fuori bilancio riconosciuto è stato quello derivante da una sentenza per un incidente determinato da un tombino.

Risarcimento per il quale il Comune è stato condannato in solido con la Girgenti Acque. La quota del Municipio è stata di 3.212,32 euro. Una sentenza della Corte d'appello ha poi condannato il Comune a pagare 3.704,20 euro per un altro incidente: un pedone è caduto in via Atenea ed aveva chiesto un risarcimento da 10 mila euro.

A causa di una buca sull'asfalto nella bretella di collegamento fra piazzale Fratelli Rosselli e la statale 189, un agrigentino ha subito un incidente ed ha chiesto ed ottenuto dal giudice di pace il soddisfo di 1.257,37 euro. Il Consiglio ha riconosciuto anche il debito fuori bilancio derivante da una sentenza del Tar Sicilia che ha condannato palazzo dei Giganti al risarcimento di 1.879,77 euro per il danno non patrimoniale sofferto da un minore per effetto della mancata assegnazione di un assistente per l'autonomia e la comunicazione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook