SPETTACOLI

Agrigento, Jannuzzo: «A teatro per farvi sorridere»

di

AGRIGENTO. Al cinema era stato Walter Matthau ad interpretare il ricco scapolo che dopo avere dilapidato i soldi del padre, sposa una ricca ma brutta ereditiera con lo scopo di farla fuori ben presto.

A teatro, Henry, il protagonista della commedia degli equivoci, ha il volto, la voce e la bravura di Gianfranco Jannuzzo. Stasera e domani al Pirandello, l'attore agrigentino, reduce nell’ultimo anno, dai successi in molti teatri italiani, sarà in scena insieme a Debora Caprioglio, Antonella Piccolo, Claudia Bazzano, Antonio Fulfaro e Cosimo Coltraro per una commedia riadattata da Mario Scaletta con la regia di Patrick Rossi Gastaldi.

«In effetti - racconta Jannuzzo - stiamo portando sulle scene una commedia particolarmente divertente liberamente ispirata al celebre film del 1971 di Elaine May con Walter Matthau, e al racconto di Jack Richtie. Io faccio la parte di un ricco scapolo ha scialacquato tutti i soldi lasciatigli in eredità dal padre. Arrivato alla bancarotta sono costretto a farmi prestare del denaro da un mafioso, a condizioni decisamente svantaggiose, per riuscire a far innamorare di me una donna che sia però ricca e sola. Come finisce, lo vedrete a teatro».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X