POLIZIA MUNICIPALE

Ribera, prime multe con le foto di chi sporca

di

RIBERA. Cominciano a fioccare le prime multe a poche ore di distanza dalla collocazione, come promesso dall'assessore al ramo Antonino Firetto, per quanti sono stati ripresi con le fotocamere acquistate nei giorni scorsi, per un costo di circa sette mila euro dal Comando della Polizia Municipale, e dislocate nei punti più disparati, per ora della città, e a poco a poco da portare anche fuori dall'abitato e nelle borgate.

Sono state una mezza dozzina le persone colte mentre abbandonavano i rifiuti in maniera "selvaggia": completate le attività istruttorie che si chiudono in 90 giorni, rischiano sanzioni anche da 500 euro. La collocazione delle fotocamere mobili (due in tutto) si inserisce nell'ambito della "lotta agli sporcaccioni" avviata dall'Amministrazione comunale e che nei giorni scorsi ha visto alcuni vigili, di concerto con operai della Sogeir, rovistare tra i sacchetti "selvaggi" tra via Roma e piazza Castello, per avere elementi per individuare gli autori dell'abbandono selvaggio dei rifiuti. L'obiettivo è rendere più decorosa una città che negli ultimi tempi in questo campo ha lasciato molto a desiderare. Le fotocamere, che si possono portare da un quartiere all'altro della città, sono autoalimentate con l'energia solare e vengono collocati nei luoghi più disparati, dagli alberi ai pali dell'illuminazione.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X