IL CASO

Racalmuto, niente soldi alla Fondazione Sciascia

di
Per il 2015 non riceverà alcun contributo dalla Regione, la giunta stanzia diecimila euro per salvare tre posti di lavoro

RACALMUTO. Nel 2013 ha ricevuto un contributo di 52 mila euro. L' anno seguente, dopo un taglio del 10 per cento, la somma è scesa a 47 mila euro.

Per il 2015, la Fondazione «Leonardo Sciascia» non riceverà alcun contributo dalla Regione Siciliana. Contrazione ed assenza di finanziamenti pubblici rischiano di diventare, per la Fondazione dedicata allo scrittore Leonardo Sciascia, la pietra tombale.

Ma non tutto, al momento, è perduto. Il Comune di Racalmuto sta provando a garantire la sopravvivenza della Fondazione, che significa la tutela e la conservazione del patrimonio proveniente dalla famiglia Sciascia e delle donazioni ricevute, e la stabilità del posto di lavoro a due dipendenti, uno a tempo pieno e l' altro part time responsabile della biblioteca.

E lo sta facendo assegnando un contributo di 10 mila euro - che è stato deliberato dalla giunta municipale - per far sì che la fondazione riesca a coprire le spese sostenute nel 2015. A questa "tantum" si aggiungono anche altri fondi: negli ultimi due anni la Fondazione ha potuto usufruire degli introiti del 5 per mille dello Stato che ammontano per il 2014 ad 11.494 euro e per il 2015 a 11.567 euro. A denunciare pubblicamente la mancanza di finanziamenti per la Fondazione è stato, ieri, l' ex sindaco Salvatore Petrotto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X